This site uses cookies to offer you a better browsing experience. Stop browsing if  you do not want to accept cookies.

Kayser Italia contribuisce alla missione PLATO dell’ESA

                                                                                               

                      Searching for exoplanetary systems. Credit: ESA/C. Carreau

 

Mercoledì 21 giugno – Durante la riunione tenutasi a Madrid il comitato scientifico dell’ESA, confermando il programma Cosmic Vision 2015-2025, ha ufficialmente adottato la missione PLATO (PLAnetary Transit and Oscillations of stars).

Grazie al gruppo di 26 piccoli telescopi PLATO osserverà una porzione di Universo molto ampia da un punto di osservazione privilegiato quale il punto Lagrangiano L2 (uno dei punti di equilibrio del sistema gravitazionale Sole-Terra). Lo scopo principale della missione è di formare una mappa dei pianeti simili alla Terra che ruotano intorno alle stelle più vicine al nostro sistema solare. La strumentazione di PLATO permetterà di stimare la massa, le dimensioni e l’età di tali pianeti con precisioni superiori a quelle delle precedenti missioni per la ricerca di eso-pianeti.

L’Italia, attraverso l’ASI, ha un ruolo fondamentale nella missione. In particolare Kayser Italia è responsabile della progettazione e realizzazione della ICU (Instrument Control Unit), il cervello che controllerà i telescopi di PLATO. La Kayser Italia, che l’anno scorso si è aggiudicata la gara per il contratto industriale di fase B\C1, collaborerà con gli Istituti INAF di La Palma, Firenze e Roma, che hanno la responsabilità scientifica della realizzazione della ICU, e con l’Istituto IWF (Institut für Weltraumforschung) di Graz (Austria) che contribuisce con la realizzazione di alcune parti.     

Ref: http://www.asi.it/it/news/plato-via-libera-dellesa

Ref: http://www.media.inaf.it/2017/06/21/via-libera-a-plato-cacciatore-europeo-di-esopianeti/

Ref: http://www.ilmessaggero.it/tecnologia/scienza/il_cacciatore_di_esopianeti_europeo_plato-2517721.html

Ref: https://www.theregister.co.uk/2017/06/22/plato_mission_to_find_alien_life_is_given_the_thumbs_up 

Ref: http://www.ansa.it/toscana/notizie/2017/06/21/spazio-plato-a-caccia-gemello-terra_389db709-5717-46c9-b835-e4356b5d614c.html

 

Kayser Italia contributes to the ESA PLATO mission

June 21st 2017 - During the meeting held in Madrid, the ESA Scientific Committee, confirming the Cosmic Vision 2015-2025 program, officially adopted the PLATO (PLAnetary Transit and Oscillations of stars) mission.

Using its 26 small telescopes PLATO will observe a large portion of Universe from a privileged point of view such as the Lagrangian L2 point (one of the balancing points of the Sun-Earth gravitational system). The main purpose of the mission is to make a survey of Earth-like planets rotating around the stars closest to our solar system. PLATO's instrumentation will allow to estimate mass, size, and age of such planets with more precision than previous missions for the search of exo-planets.

Italy, through the Italian Space Agency (ASI), plays a key role in the mission. In particular Kayser Italia is responsible for the design and implementation of the Instrument Control Unit (ICU), the brain that will control PLATO's telescopes. Kayser Italia, which is in charge for the Phase B \ C1 of the industrial contract since last 3rd of May, will collaborate with the INAF Institutes of La Palma, Florence and Rome, which have the scientific responsibility for the implementation of the ICU, and with IWF Institute (Institut für Weltraumforschung) in Graz (Austria), which contributes with the development of some parts.

 Ref: http://www.asi.it/it/news/plato-via-libera-dellesa

Ref: http://www.media.inaf.it/2017/06/21/via-libera-a-plato-cacciatore-europeo-di-esopianeti/

Ref:  http://www.ilmessaggero.it/tecnologia/scienza/il_cacciatore_di_esopianeti_europeo_plato-2517721.html

Ref: https://www.theregister.co.uk/2017/06/22/plato_mission_to_find_alien_life_is_given_the_thumbs_up

Ref: http://www.ansa.it/toscana/notizie/2017/06/21/spazio-plato-a-caccia-gemello-terra_389db709-5717-46c9-b835-e4356b5d614c.html

 

 


 

Copyright